Lavorare meglio disegnando male

Lavorare meglio disegnando male
Adatto a: Imprenditori e Manager
Dai 18 anni
Dove: Online
Quando: 20/11/2020
Orari: 16:30 - 18:30
Norme sanitarie
L’attività si svolge nel rispetto delle misure previste dalla legge in materia di prevenzione del contagio da COVID-19. Non è richiesto il Green Pass per accedere alle esposizioni, per i corsi di formazione è sufficiente il Green Pass di base.

Disposizioni di legge
L'attività rientra nel progetto “La palestra della creatività”, finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia ai sensi L.R. 16 del 11/2014 (Norme regionali in materia di attività culturali) art. 30 bis, e realizzato in partnership con Unisef.

Perché disegnare al lavoro può aiutare a lavorare meglio?

Discorsi e dimostrazioni su come un’attività di disegno semplice e senza finalità artistiche possa aiutare il lavoro in azienda per: sviluppare idee, valutare il lavoro di gruppo, analizzare processi, rappresentare valori e mission aziendale, comunicare e comprendere meglio, creando un clima orientato sull’ascolto e sul coinvolgimento emotivo.

Il disegno è uno strumento semplice capace di affrontare la complessità e innescare il cambiamento.

Incontro per imprenditori e manager, con esempi pratici.

L’incontro è gratuito, e si svolge online sulla piattaforma GoToMeeting. Ai partecipanti viene inviata una mail coi link per l’accesso. Invitiamo a controllare anche la “posta indesiderata”, nel caso in cui la e-mail sia stata reindirizzata erroneamente in quella cartella.

Prenotazione entro le 23:59 di lunedì 16 novembre.


Alessandro Bonaccorsi

Illustratore, Visual Designer, Visual Thinker, consulente, formatore, designer, divulgatore ed è l’ideatore del corso di Disegno Brutto
Crede fermamente che  il disegno possa essere un potente strumento di comunicazione, oltre ogni sua valenza estetica.
Specializzato nella facilitazione visuale e nel graphic recording, collabora con aziende, enti e professionisti per lo sviluppo di progetti formativi, consulenze su creatività, innovazione e pensiero visivo. Dal 2003 lavora come Visual Designer e illustratore per clienti di tutta Italia come Save The Children, Renault Italia, Max Meyer.
Aiuta le aziende e le persone nel difficile campo della comunicazione visiva, consigliando metodi, fornendo idee e spunti per il potenziamento della creatività.
Dal 2013 ha pubblicato 5 libri ed è stato selezionato tra i “200 best illustrators worldwide 14-15” dal Lürzer’s Archive, per l’American Illustrator Annual e l’Annual illustratori Italiano.
Le sue illustrazioni sono state pubblicate da: Il Sole 24Ore, La Stampa, Internazionale, Diario Europeo, Ponte alle Grazie.
È un visionario, e la pensa così: “Credo in un mondo non-competitivo, nella condivisione delle idee e nella cultura visiva come potente veicolo di benessere per la società”.