Il perché di una linea

Adatto a: età consigliata dai 16 ai 109 anni
Dove: PAFF! International Museum of Comic Art
Quando: 19/05/2024
Orari: 10.30-13.00 e 15.00-18.00

Nel disegno, spesso ciò che viene rappresentato è tanto importante quanto il modo in cui lo si raffigura. Una masterclass dedicata all’importanza del segno, mezzo espressivo in grado di convogliare significati e mostrare la personalità dell’autore.

Programma didattico

Gli strumenti, i materiali, sia analogici che digitali, condizionano il risultato finale di un’opera in via di realizzazione. Ma timone e architrave di tutto il procedimento sono la personalità e lo stato d’animo di chi crea l’opera in quel momento. Anche per questo le meraviglie promesse dall’intelligenza artificiale al momento sono solo illusioni, per chi ha un occhio un minimo allenato.
Attraverso la realizzazione di piccole prove proveremo a verificare quanto proposto.

Temi affrontati

Mattino: breve lezione teorica sull’importanza del segno nel corso della storia dell’arte attraverso una serie di esempi; a seguire, dibattito.
Pomeriggio: mettiamo in pratica le suggestioni analizzate, al fine di verificare di persona l’effetto delle variabili umane.

Materiale didattico

Se si utilizzano strumenti particolari per disegnare, consigliamo di portarli con sé. La struttura comunque fornirà tutti i materiali base di maggior uso:

  • matite HB, B, F e H;
  • gomme;
  • temperini
  • stecche e squadre.
  • matite colorate
  • pennarelli
  • china e pennello
  • carboncino
  • pastelli
  • carta ruvida e carta liscia
  • gommapane

Foto e riprese video

Potranno essere effettuate foto durante le lezioni a scopo promozionale, si garantisce il rispetto della privacy dei frequentanti secondo la normativa vigente.

Informazioni sulla prenotazione

La prenotazione per quest’attività è obbligatoria e avviene mediante la compilazione del modulo sottostante. Non è possibile partecipare senza aver prenotato. Se il pagamento avviene in loco il giorno stesso, occorre arrivare con un congruo anticipo.


DOCENTE. 

Daniele Caluri. 

Daniele Caluri (Livorno, 1971). Inizia a pubblicare a 14 anni per Il Vernacoliere, per il quale crea le serie umoristiche di Fava di Lesso, Luana la Bebisìtter, Nedo come autore completo. Con Emiliano Pagani ai testi crea Don Zauker, serie pluripremiata, pubblicata anche in Francia, Belgio, Spagna e Canada, e dal 2019 pubblicata in Italia da Feltrinelli Comics. Collabora anche con la Sergio Bonelli Editore come disegnatore di Martin Mystère e Dylan Dog, ed è co-creatore, insieme a Pagani, della miniserie da edicola Nirvana, per PaniniComics, attualmente rieditata a colori da Star Comics. È docente di disegno e storia dell’arte al liceo scientifico F. Enriques di Livorno, e di Fumetto e Lettura dell’Immagine presso la Fondazione Trossi-Uberti, sempre a Livorno.