Il lavoro interiore

Adatto a: tutti coloro che devono misurarsi con l’espressione delle emozioni e indagare l’inconscio. Particolarmente indicato per psicologi, counselor, educatori, insegnanti
Dove: PAFF! International Museum of Comic Art
Quando: 22/04/2023
Orari: dalle 10:00 alle 17:30

Il Corso di Disegno Brutto è un percorso pratico in cui il disegno diviene uno strumento di ricerca filosofica e interiore.
In questa versione si affronterà l’inconscio, l’espressione di sé, i segni del corpo, le emozioni, usando il disegno come scandaglio interiore.

Descrizione

In questo nuovo corso del Progetto Disegno Brutto, presentato dal vivo per la prima volta, il lavoro si concentra sulla nostra interiorità: cosa proviamo, cosa pensiamo e quindi cosa ci blocca, cosa ci piace, cosa si nasconde, cosa emerge.
Usando linee, scarabocchi e segni essenziali scopriremo come rappresentare i nostri stati d’animo e le nostre emozioni, come disegnare i nostri pensieri più profondi per conoscerli, comprenderli e, magari, provare a cambiarli.

Nei corsi di Disegno Brutto si utilizza con un approccio senza giudizio, dove non importa l’artisticità dei risultati o il talento dei disegnatori. Il corso favorisce una spontanea generazione dei segni, incitando all’azione e al lasciarsi andare. Non c’è nessun interesse al disegno come atto da giudicare, non è richiesta nessuna capacità artistica pregressa o qualsivoglia talento.

Programma didattico

  • Il linguaggio misterioso degli scarabocchi
  • Segni dal corpo, segni del corpo
  • Emozioni, paure e personalità
  • Il lavoro di se stessi

Materiale didattico

Materiale richiesto ai partecipanti:

  • eventuale materiale da disegno, se già normalmente utilizzato
  • Consigliato: Penna Gel Nera Pilot G2 e Tombow Fudenosuke Brush Pen

Possibilità di iscriversi al seguente pacchetto:
Workshop “Si può vivere senza disegnare?” + Corso “Il lavoro interiore”
Quota di partecipazione € 90,00

Docente

Alessandro Bonaccorsi : Dal 2020 collabora con noi del PAFF! co-progettando proposte formative inusuali e fortemente esperienziali, basate sul metodo “Working Visually” e sul progetto “Disegno Brutto”, contaminate dal nostro spirito e dalle nostre competenze creative. È Visual thinker, formatore, disegnatore, facilitatore grafico, autore, lavora con aziende e organizzazioni sviluppando percorsi formativi innovativi basati sul pensiero visivo e l’uso del disegno. Nel 2020 è stato scelto dal Ministero degli Esteri tra i 100 Ambasciatori del Design Italiani per l’Italian Design Day. Nel 2017 ha ideato il progetto Disegno Brutto e da allora ha tenuto oltre 150 corsi in tutta Italia, con più di 2500 partecipanti, riportando al disegno persone che non disegnavano più. Ha realizzato corsi per: Festival del Disegno Fabriano, Palazzo Grassi Venezia, Museo del 900 Milano, Fondazione Circolo dei Lettori, Torino Spiritualità, Scarabocchi Festival, biblioteche, scuole, eventi e tanti festival. Nel 2020 ha creato i servizi Working Visually, con i quali realizza formazioni, facilitazioni e consulenze per organizzazioni ed enti come Intesa San Paolo, Davines, Barilla Group, Fondazione Bruno Kessler e tanti altri. È autore dei libri: “La via del Disegno Brutto”, “Lavorare meglio disegnando male”, “15 idee di Disegno Brutto per lo smartworking” per Terre di Mezzo, “Raw Drawing” per Pavilion Books, “Geografie del graphic design” per Pixart e “Illustrazione, l’immaginario per professione” per Alkemia Books. Scrive contenuti per Doppiozero, PixartPrinting e Shivu. È stato intervistato tra gli altri da Radio Due, Radio Tre, Corriere della Sera, La Stampa; i suoi libri sono stati recensiti da La Repubblica, Internazionale, La Stampa, Corriere.it, FrizziFrizzi, Millionaire. In passato ha realizzato illustrazioni per: Il Sole 24Ore, La Stampa, Internazionale, Diario Europeo.

Acquista