Disegno brutto

Disegno brutto
Adatto a: tutti
Dove: PAFF! Palazzo Arti Fumetto Friuli
Quando: 23/10/2021
Orari: Dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00
GRATIS
Per prenotare, accetta i termini e le condizioni di utilizzo del servizio e leggi l'informativa sulla privacy.
Per le attività in collaborazione con UNIS&F, accetta ulteriori termini e condizioni.
Se sei già registrato, accedi al sito prima di procedere.
Se non sei registrato, dopo la prima prenotazione, attendi le credenziali per accedere al sito e gestire le tue prenotazioni.
Norme anti-Covid
L’attività si svolge nel rispetto delle misure previste dal DPCM, con il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro, la presenza nei locali di gel disinfettanti e l’obbligo dell’uso della mascherina. Gli operatori si riservano di misurare la temperatura corporea dei partecipanti al momento dell'ingresso.

Disposizioni di legge
L'attività rientra nel progetto “La palestra della creatività”, finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia ai sensi L.R. 16 del 11/2014 (Norme regionali in materia di attività culturali) art. 30 bis, e realizzato in partnership con UNIS&Ff.

Percorso pratico di rieducazione al disegno con Alessandro Bonaccorsi

Dopo due anni torna il corso di Disegno Brutto dal vivo, per tutti quelli che dicono di non saper disegnare. Un percorso filosofico per trovare l’essenza del disegno, esplorando nuovi punti di vista sulla realtà.

“Vieni ad inseguire il niente, perché il Niente è un grande risultato”.

Non disegnare più è come vivere con un arto amputato: sentire il prurito e provare a grattarsi il braccio che non c’è più. Il riflesso non smetterà mai di richiamarci a quel periodo in cui, bambini, ci perdevamo nel mondo fantastico dei nostri segni, in cui creavamo simboli e sbrodolavamo la nostra immaginazione come se non ci fosse niente di più facile, senza nessuna stitichezza. I fogli si accumulavano ed erano pensieri che depositavamo nella miglior banca che possediamo: la mente.
Perché disegnare è pensare, ricordare, vedere, immaginare.
Essere ciò che siamo.
Disegno Brutto è un percorso filosofico per trovare l’essenza del disegno, attraverso l’esplorazione di nuovi punti di vista sulla realtà, in cui lo scarabocchio e il disegno senza senso ci guideranno perché il disegno è uno strumento fantastico per pensare, immaginare ed esplorare.
ll Corso di Disegno Brutto è un percorso pratico di rieducazione al disegno in cui si ricostruisce attraverso segni, linee e forme un nuovo linguaggio visivo, supporto formidabile per il pensiero e per la ricerca interiore.
L’obiettivo del Disegno Brutto è di riportare le persone a disegnare, utilizzando un diverso approccio al disegno, senza giudizio e senza nessuna artisticità, che sia di supporto al pensiero e alla ricerca interiore, quindi promuovendo l’utilizzo del disegno come strumento di conoscenza.

Il progetto si è sviluppato prima attraverso l’idea dei corsi di Disegno Brutto, nati nel 2017, poi con varie declinazioni progettate per festival ed eventi.
Il progetto ha dato vita, per ora, a tre libri editi da Terre di Mezzo:

  • 2019 La via del disegno brutto
  • 2019 Raw Drawing (versione inglese)
  • 2020 Lavorare meglio disegnando male
  • 2021 15 idee di Disegno Brutto per lo smartworking

Docente: Alessandro Bonaccorsi

Programma didattico

Il corso propone una serie di esercizi guidati, con i quali sperimentare e affrontare un percorso di rinascita e di ricostruzione attraverso il disegno. Attraverso un approccio maieutico, basato sul dubbio, sulla ricerca e sulla generazione spontanea di soluzioni, si smonteranno, decostruendoli, i tanti condizionamenti che abbiamo sul disegno e sulle nostre capacità.

Come bambini, passeremo da una fase psico-motoria, libera e automatica, per poi calarci nel pensiero simbolico, cercando di capire il mondo attraverso i segni, esplorando metafore, modi e immagini per ricostruire una nostra visione, imparando a vedere le cose in modo diverso (insolito, laterale, incidentale) e da lì far spiccare il volo all’immaginazione.

Materiale didattico

C’è bisogno di poco per disegnar brutto; bisogna portare una penna nera (gel o pennarellino, basta sia scorrevole, non una BIC), un pennarello nero grosso e pennarelli colorati (se vuoi usare le matite colorate va bene lo stesso), poi dei fogli A4 (o un taccuino se lo preferisci, ma nel caso tieni comunque pronti dei fogli A4)

Norme di legge

In base al DPCM del 24 settembre 2021 è obbligatorio possedere una certificazione verde valida per accedere a questa attività.

Informazioni sulla prenotazione

La prenotazione per quest’attività è obbligatoria e avviene mediante la compilazione del modulo sottostante. Non è possibile partecipare senza aver prenotato. L’attività verrà attivata al raggiungimento del numero minimo di 8 partecipanti. Gli iscritti e le iscritte verranno avvisati per tempo in caso di un’eventuale mancata partenza. L’attività è a numero chiuso: sono ammessi fino a 15 partecipanti.


Alessandro Bonaccorsi (1971)

consulente e formatore: progetta e sviluppa servizi, consulenze, formazioni, basati sul pensiero visivo. Il suo motto è “Non ci può essere innovazione, senza immaginazione”. Ha ideato il progetto Disegno Brutto che sviluppa attraverso corsi, incontri, libri. Le sue attività sono basate sul disegno, da integrare a processi di sviluppo e innovazione. Bonaccorsi trasforma la complessità usando il disegno per renderla comprensibile attraverso attività di Graphic Recording (dal vivo o da remoto) e Graphic Coaching e realizza sintesi visive per spiegare e illustrare concetti, idee, metafore in ambito scientifico, editoriale, aziendale e didattico. Collabora con aziende e professionisti su creatività, innovazione e pensiero visivo. Aiuta le aziende analizzando la loro comunicazione visiva e trovando soluzioni, fornendo idee e supportando la creatività.

Disponibilità

Le prenotazioni sono esaurite

Questo evento è al completo.